RESINE - Mata Hari - ATELIER ARTISTICO CREATIVO

Vai ai contenuti

Oggettistica  &  Incensi

RESINE


PULIZIA ENERGETICA

Tutto nell'universo e oltre, è fatto di energia, che scorre costantemente, cambia e ci colpisce. L'energia delle persone e quella dei luoghi in cui viviamo, lavoriamo e socializziamo influenzano il nostro benessere fisico, emotivo e spirituale. Ad esempio, tutto ciò che accade in un edificio vieni memorizzato e rimane impresso come una specie di residui sulle pareti, pavimenti e mobili.  Pensieri, azioni, emozioni e ripetuti modelli di comportamento possono lasciare la loro vibrazioni negli spazi, creare ristagni dell’energia vitale, e colpire le persone, anche perpetuando la tendenza per le esperienze negative.

La pulizia energetica serve a liberare e trasformare l’ energia in una casa, oppure per pulire il campo energetico di una persona, per smuovere, sciogliere e liberare i blocchi e residui energetici, aprire lo spazio per nuovi inizi, e per portare energia vibrante, positiva e rivitalizzata. E’ una pratica che si trova nelle culture tradizionali o native. Ad esempio, già dei tempi antichi, in occidente, le persone usano le pulizie di primavera e le feste per rinnovare le case, per liberare la vecchia energia e portare il nuovo.

Defumazione, cos’è e come farla?
La defumazione è il processo di bruciare erbe e resine aromatiche per profumare ambienti, trasformare le energie, alterando la vibrazione dell’aria, degli spazi, delle persone e oggetti.
Questa conoscenza antica é stata utilizzata dagli egizi, hindù, greci e in diverse altre tradizioni fino ad oggi . Veniva utilizzata durante le pratiche religiose, di guarigione o rituali per modificare lo stato psicofisico. Ma la fumigazione o defumazione può essere utilizzata in maniera quotidiana ogni volta che sentiamo che la nostra casa o ambiente di lavoro ha bisogno di un cambio di energia. E’ principalmente consigliato in un'abitazione nella quale ci si è appena trasferiti, nei luoghi di degenza, negli ambienti dove si sono verificate situazioni di conflitto, litigio o di lutto.
La defumazione può essere fatta utilizzando
  • carbone vegetale
  • bruciando direttamente le erbe
  • O attraverso l’uso del vapore della cottura delle erbe nei casi non si possa usare il fumo.
L’importante è avere un supporto adeguato e sicuro per bruciare il carbone. Quando il carbone è in brace versare un poco di erbe o resine aromatiche. Per un lavoro più efficace possiamo elaborare un intento, focalizzare la nostra attenzione nell’azione e fare affermazioni, affinchè attraverso la defumazione le persone possono essere pulite e scaricate, e l’ambiente purificato da tutte le energie negative.
Maneggia il tuo defumatore in modo che il “fumo aromatico” avvolga le persone e lo spazio. La defumazione viene fatta con tutte le finestre e porte della casa chiuse. Si può iniziare e concludere la fumigazione dalla porta d’ingresso, percorrendo tutti i locali della casa includendo gli angoli delle stanze. Durante il processo possiamo pregare o cantare a secondo della ispirazione. Alla fine della fumigazione si fa l'apertura di tutte le finestre per far uscire l’energia stagnante.
Alcune delle piante più usate per la fumigazione sono alloro, canfora, lavanda, mirto, olivo, salvia, salvia bianca, palo santo, rosmarino, menta e ortica. Possono essere utilizzati anche grani di incensi che sono la resina solidificata proveniente dalle secrezioni delle piante.
Se non hai ancora sperimentato ti consiglio di provare e garantisco che questa pratica si tornerà naturale nel tuo quotidiano perchè i risultati sono veramente piacevoli e visibili. Io ad esempio solitamente faccio una bella defumazione tutte le volte che faccio la pulizia normale della casa, così pulisco non solo l’ambiente fisico ma anche il campo energetico.
Sotto una lista con alcune resine e le loro qualità:
  • Benzoino di Sumatra (Indonèsia) –per le pulizia profonde. Azione rilassante, toglie la rabbia, stimola la fiducia. Purificazioni, invocazioni e protezione. Attira la prosperità. Profumo pungente mandorlato.
  • Beyo (Somalia) – classico incenso della chiesa, favorisce la meditazione, per attenuare paura, ansia, nervosismo. Invocazioni e apertura al Divino. Forza maschile, si combina bene con la Mirra (femminile), per fare un lavoro equilibratore. Indicato per consacrare e benedire cerimonie. Profumo acido, mandarino, citrico.
  • Borena (Etiopia) – balsamica, guarisce il sistema respiratorio, promuove l’ apertura e l’espansione. Profumo legnoso.
  • Copale oro (Malesia) dona leggerezza e vivacità. Facilita le facoltà spirituali e mentali. Apre il cuore e fa chiarezza. Usata per purificazioni, protezioni e offerte rituali. Profumo: fruttato, fresco e leggero.
  • Copale Nero (Messico) – Lavora la nostra parte oscura, ci aiuta a riconoscere le nostre contraddizioni. Profumo: Legnoso.
  • Dammar (Asia)- Significa Luce, Illumina gli angoli oscuri dell’anima. Usata contro malinconia e depressioni, facilita la medianità e la comunicazione. Profumo: fresco e leggero.
  • Mirra – forza femminile, , favorisce l’ autostima e la centratura, la concentrazione. Usata nei riti di matrimonio per benedizione e protezione. Profumo: amaro , terroso, dolce.
    Oppoponax – Potenzia facoltà percettive, intuizioni e ispirazioni. Rillassante. Profumo: dolce e fruttato
  • Storace – favorice sonni profondi. Rilassanti, favorisce l’ auto affermazione e l’ energia psichica. Allontana pensieri negativi e tensioni emozionali.


LE NOSTRE RESINE
Incenso Resine Sacre

Queste superbe resine naturali hanno origini botaniche e possono essere bruciate per un’ esperienza aromatica unica. La resina è incenso nella sua forma pura ed è il metodo di fumigazione più naturale al mondo. Si ottiene da cortecce, succhi, radici o legni nella loro forma selvatica. Le resine non bruciano da st come polveri di incenso, bastoncini o coni: si appoggiano su un carboncino posto all’interno di in un bruciatore resistente al calore ( steatite o metallo). Sono potenti e le loro fragranze risultano più intense rispetto ad altre forme di incenso: ne viene quindi utilizzata solo una piccola quantità per volta.

Opopanax Incenso in grani

Commiphora guidottii

Chiamata anche mirra profumata, questa resina di nome Opopanax nasce nei caldi bassopiani a sud dell’Etiopia (Sidamo e Bale), tra i 250 e 400 mt s.l.m. La resina è prodotta spontaneamente dalle ferite sulla corteccia di questa pianta, le cui dimensioni possono variare dal cespuglio all’albero di medio fusto.
Opopanax Proprietà
Nella medicina tradizionale etiope è usato per le sue proprietà antisettiche (in particolare contro le infezioni intestinali), antispasmodiche (rilassante) ed anti infiammatorie.
Incenso Opopanax Fragranza
Dolce, fruttato, sottobosco.
Utilizzi dell’incenso Opopanax
I luoghi in cui viviamo e lavoriamo sono spesso carichi di tensioni, emozioni negative, paure, ansia, dolore, tristezza… Conflitti, litigi, pensieri negativi nostri o altrui saturano ed impregnano gli oggetti che ci circondano e lo spazio in cui viviamo creando intorno a noi vibrazioni negative dannose per la nostra salute e per il nostro benessere psichico e mentale. Quando gli ambienti in cui viviamo o lavoriamo sono saturi di queste energie negative avvertiamo immediatamente sensazioni di pesantezza ed oppressione, ci sentiamo stanchi e svuotati, talvolta inspiegabilmente agitati o nervosi, perdiamo il sonno, la pace e la salute. In questi casi bruciare incenso può essere di grande aiuto. Da migliaia di anni si ricorre all’uso dell’incenso per eliminare con successo ogni forma di negatività dannosa e per conferire al luogo in cui viviamo una carica positiva e benefica. Nei seguenti casi è opportuno ricorrere regolarmente a purificazioni con l’incenso al fine di garantire una completa eliminazione di qualunque energia negativa:
  • quando si verificano spesso liti, tensioni, contrasti violenti o situazioni di odio, incomprensione, disarmonia;
  • quando nella casa c’è qualcuno malato o si è verificato un lutto;
  • quando la nostra casa è frequentata da persone negative o invidiose;
L’uso dell’incenso è inoltre vivamente consigliato per purificare il nostro ambiente di lavoro (ufficio, negozio ecc.) e tutti quei luoghi in cui passano molte persone.

Borena Incenso in Grani

Boswellia neglecta

La Boswellia neglecta, che dà origine all’incenso borena, è una pianta che può arrivare fino ad un’altezza di 6 metri e cresce nelle regioni a sud dell’Etiopia: Bale, Gamo Gofa, Hararghe e Sidamo, dove è chiamato Dakara, in lingua oromo.
La resina che produce la borena incenso che produce d’ottima qualità, può essere nera o bianca, ed è prodotta per essudazione spontanea dalle ferite della pianta.
Fragranza dell’incenso Borena
Fresco e legnoso

Ogaden - Incenso d'Etiopia in Grani -

Fragranza dolce, intenso, balsamica
Questa gommoresina viene raccolta dalle popolazioni semi-nomadi etiope durante i loro spostamenti e grazie alla sua sua spontanea fuoriuscita, la pianta non necessita di alcuna incisione.
E’ tra le più potenti in quanto a proprietà balsamiche ed espettoranti.
Le resine prodotte da Anbesa sono pure, non vengono trattate in alcun modo, e il profumo che emanano, una volta sciolte sopra una fonte di calore, è la risultanza degli elementi volatili (terpeni) presenti.
Approfondimento
L'incenso è la resina  solidificata proveniente dalle secrezioni delle piante della famiglia delle Burseracee, suddivisa in 17 generi e 600 specie.
In Etiopia se ne trovano due generi, la Boswellia, (che dà origine all'incenso, chiamato anche olibanum) presente con sette specie, e la Commyphora, diffusa in oltre 50 specie, alcune delle quali producono la famosa mirra.
La raccolta della resina avviene tra settembre e giugno, tramite la pratica di una sottile incisione sul tronco della pianta, dalla quale comincia ad essudare una sorta di lattice; alcuni tipi di piante secernono spontaneamente la resina dalla corteccia. Dopo circa un mese la gommoresina è sufficientemente indurita da essere raccolta.
Gli uomini si occupano dell'incisione della pianta e della raccolta; le donne, invece della selezione e della classificazione. La mirra e l'incenso sono utilizzati sia a scopo religioso, che curativo.

Lubanja - Incenso d'Etiopia in Grani

Fragranza  dolce, leggermente vanigliata
Ottenuto tramite incisione della corteccia, è l'incenso utilizzato in Etiopia per la cerimonia del caffè, vero e proprio rituale durante il quale, dopo aver tostato i chicchi di caffè, ne viene fatto annusare l'intenso aroma, addolcendolo bruciando a parte del Lubanja.
Nella medicina tradizionale è impiegato per le sue proprietà rilassanti.


Si tratta di un’altra pianta africana che cresce anche in Medio Oriente. La resina che cola dal suo tronco è citata in uno dei testi medici più antichi, il Papiro di Ebers, che risale al 1500 a.C.
Oltre ad essere comunemente usata per le imbalsamazioni, la mirra era impiegata a scopo terapeutico, dato che aveva molte proprietà curative.
Gli Egizi la usavano per curare le ferite, le bruciature e i tagli. La mirra era già nota infatti per le sue attività antinfiammatorie, antisettiche e analgesiche, tanto che veniva usata per trattare:
  • tosse,
  • mal di gola,
  • asma,
  • indigestione,
  • bruciature e scottature,
  • infezioni della pelle rush cutanei,
  • dolori articolari,
  • emorroidi.
Le donne la usavano per i trattamenti di bellezza ringiovanenti.
Nella medicina ayurvedica è nota per le sue proprietà in grado di stimolare la tiroide e aiutare il fegato a sintetizzare il colesterolo cattivo, aumentando, allo stesso tempo, la produzione di quello buono.

Via Benedetto Bacchini n. 18
43036 Fidenza (PR)
info@mata-hari.it
ORARI DI APERTURA:

Lunedì al Venerdì: 09.00-12.30 / 16.00 - 19.00
Giovedì pomeriggio CHIUSO
Sabato: 09.00-12.30 / 16.00 - 19.00
Domenica: CHIUSO
+39 351 920 5340




Torna ai contenuti